Isotta la Cacciatrice

13 03 2011

“Hanno froge cadenti, fulvo mantello e lunghi orecchi penduli che spazzano le rugiade dell’alba. Zampe corte ritorte e pappagorge da torelli tessali. Lenti all’inseguimento, ma gole sonore intonate come ben accordate campane”.

Direi che ci siamo. William Shakespeare, nel suo Sogno di una Notte di Mezza Estate, usa parole intrise di poesia, immagini dolci, ma rende l’idea: quello descritto è sicuramente un segugio. In molti lo identificano nel Bassethound. E io, guardando la mia Isotta mentre dorme pacifica arrotolata sul suo cuscino accanto al divano, non posso che essere d’accordo. Anche se, forse, considerata l’epoca, parlare di Bassethound come lo intendiamo oggi è azzardato.

Il grande poeta inglese scrive a cavallo tra Cinquecento e Seicento. Il cane dalle lunghe orecchie, che oggi ci delizia gli occhi, compare per la prima volta nel 1863 alla Mostra del Cane di Parigi: quasi due secoli dopo. Origine francese quindi.

In realtà il Bassethound mischia razze antiche e paesi. I francesi lo hanno creato, gli inglesi allevato e gli americani reso famoso. Alla fine, per la Cinofilia ufficiale, è inglese a tutti gli effetti. Nel 1880 alcuni esemplari furono esposti nella mostra di Volverhampton. Ma nel 1866 il nome Bassethound inizia ad apparire nella letteratura inglese ed ad essere allevato su basi scientifiche. Nel 1883 venne fondato proprio in Inghilterra il primo Bassethound Club e nel 1887 venne redatto e ratificato al Club il primo standard della razza.

Isotta, nel suo sangue, nasconde nobili origini. Lei non lo sa, ma quando procede senza ma alzare il tartufo da terra, letteralmente stregata da un odore ipnotico, sempre più intenso perché racchiuso tra le enormi ed eleganti orecchie che formano una sorta di tendina attorno al suo musetto, segue una traccia proprio come i suoi avi. Che poi sia una pista di “sangue” alle costole di qualche coniglio ferito o un semplice odore di quelli che riempiono la campagna, poco importa: lei è programmata per annusare, fiutare. Il suo mondo è fatto di mille odori più che di mille immagini. Per lei io sono principalmente un odore, forse un volto. E mettere a frutto questa sua dote per stanare una preda o per creare una mappa olfattiva del mondo che la circonda è assolutamente la stessa cosa.

Isotta è un Bassethound, una cagnetta di razza, come si dice. Ma anche il frutto di un’accurata selezione. In lei vive una componente di Bloodhound, gran segugio, e una parte di Basset francese, altro nobile cane da caccia e da traccia. Lei non lo sa perché è nata per farmi compagnia e ammattire, ma nel suo dna è una cacciatrice. E che cacciatrice.

Vivere assieme a un Bassethound è un’esperienza notevole. Da cucciolo ti strega con il suo sguardo languido, la goffaggine, la simpatia. La prima volta che lo vedi procedere baldanzoso per poi inciampare sulle proprie orecchie già ti frega: impossibile separarsene.

Oggi è solo un cane da compagnia. Un allevatore con la passione per la caccia mi ha confidato: “Ha un fiuto portentoso, è infaticabile, cammina per ore, ma come faccio ad andare a cacciare con un cane simile?”. Anche in mezzo ai campi, con la doppietta in mano, l’immagine insomma è importante. Vuoi mettere incedere scortato da un Setter piuttosto che da un Retriver? Cani magnifici, eleganti, nobili. Anche il Bassethound è un cane di nobilissimo profilo, dai lineamenti non proprio delicati ma sicuramente importanti, però viaggia raso terra. E questo, al giorno d’oggi, lo frega.

Più che camminare, trotterella con la possente coda al vento come una bandiera. Non è elegante ma  piuttosto buffo. Viene da ridere al solo pensiero di vederlo balzare in avanti sulle tracce di una lepre o di un fagiano. A caccia non ci va quasi più. Per fortuna, aggiungo io. I suoi pregi sono altri. Quali? Appena “Isottina” la smette di sterminare i fiori del giardino dopo aver fatto a brandelli lo zerbino dell’ingresso, inizio l’elenco…

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: