ULTRA’ IN REDAZIONE

7 11 2007

“Perchè in realtà si era trattato di un intervento affatto casuale, da dietro, così secco che dalla panchina si è sentito il rumore dell’impatto della scarpa di Nevded sul perone di Figo, non protetto dal parastinchi”. Di Andrea Elefante giornalista della Gazzetta dello Sport nell’edizione di martedì 6 novembre (pagina 3).

“A questo punto ci vorrebbe un po’ di bromuro per sedare la rabbia ceca, visto che le somministrazioni del giudice sportivo non bastano. Ma per gli ultrà Pavel, quello che ha spezzato la gamba all’interista, rimane un eroe”. di Luca Curino, giornalista della Gazzetta dello Sport nell’edizione di martedì 6 novembre (pagina 3).

Mi pareva strano che la Rosea, ultimamente, fosse cambiata togliendosi di torno la patina milanocentrica che l’aveva ridotta a foglietto degli ultrà di Milan e Inter. Infatti: mi sbagliavo. Il “quotidiano rosa che si trova sopra il bancone dei gelati” (cit.) si sfila la maschera e si rivela per quello che è: un covo di giornalisti ultrà e poco altro. Il padrone Massimo Moratti abbaia contro Nevded accusandolo di aver volontariamente rotto il perone a Figo e subito il codazzo di scribacchini si adegua. Ecco quindi le “misurate” parole dei due. E visto che in campo non è successo nulla, e men che meno sugli spalti, ci hanno pensato loro ad agitare le acque e a incediare gli animi delle tifoserie. Un bel gesto responsabile, non c’è che dire. Stranamente si sono accorti dell’entrata killer del bianconero dopo 48 ore e dopo che, il loro stesso giornale, lunedì, aveva bellamente ignorato quel contatto. Del resto l’involontarietà dell’azione è stat ben visibile da tutti quelli che hanno assistito alla partita e confermata dalla pioggia di replay che hanno animato il dopo partita. Perfino i giocatori dell’Inter non hanno protestato. Allora ci hanno pensato i tifosi nerazzurri che albergano in redazione a entrare duramente. Con 48 ore di ritardo: ma quando parla Moratti… (che biasima Nevded e si scorda di avere in squadra un “tipino” come Materazzi: ha mai avuto nulla da ridire sulla sua encomiabile condotta?)

Ps: Il buon Andrea Elefante scrive “un intervento affatto casuale”. Forse in Gazzetta avrebbero bisogno di un bel dizionario. “Affatto” è un rafforzativo di una negazione, unico caso in cui assume un significato negativo. Utilizzato da solo ha il senso di “totalmente, completamente ecc.”, quindi con senso positivo. Esattamente il contrario di quello che il giornalista voleva scrivere visto il senso del suo articolo.

Annunci

Azioni

Information

One response

8 11 2007
Salametto eeeh eh, Meronetto oooh oh. « Washington Rodriguez

[…] 8 Novembre 2007 In un florilegio di serie argomentazioni, […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: